PRESENTAZIONE DI BED & BOARD

Storia sacra e sessualità

Con supplementi

La guerra continua.

 

 

Libero Bed in libero Board

Prendiamo l’inglese “board” come tavolato, tavola (above board significa carte in tavola), palcoscenico (the boards), piano, terreno dell’abitare in cui i rapporti non solo avvengono (Civiltà è essere passati on board, a bordo, imbarcati) ma si decidono (un Board è anche un Ministero, o un Consiglio per esempio d’amministrazione). Il fatto che in inglese bed & board significa “rapporto coniugale” è entusiasmante, salvo poi annotare senza entusiasmo la restrizione impostagli dalla storia della Civiltà, in cui il bed non funziona perché il board è limitato (il limite imposto dal “sacro”).

La guerra continua nell’attualità quotidiana, diurna e notturna, di quella vecchia-nuova Storia in cui ci siamo impuntati, senza ri-pensamento e con l’unica dovizia di Teorie penuriose, penose, patogene. Aveva ragione J. Lacan che “storicizzarsi è isterizzarsi, s’historiser est s’hystériser”.

Signore o Padrone. Il sacro: la crisi del board

Quale Storia? Quella per cui il “Signore” biblico non è certo il Padrone: però poi e subito si è prodotto il grande equivoco, il passaggio al Signore-Padrone.

Il primo passaggio al Padrone si è imposto all’insegna della vita separata del Signore: la menzogna (del Tentatore, tentatore del pensiero) secondo cui egli riserverebbe solo per sè il godimento del celebre albero delle mele: sconfessando così quella sua vera e propria Costituzione iniziale per cui Adamo, Uomo e Donna, è “a sua immagine e somiglianza”, come lui. Non c’è l’off-limits del “sacro” tra Adamo e il Signore: hanno tutti posto nell’unico universo della Civiltà, l’agostiniana “Città di Dio”. L’universo è civile, giuridico, non anzitutto fisico: la vita psichica è vita giuridica.  …

Novembre 2003

Leggi tutto

Pubblicato su www.studiumcartello.it


Download

File Dim.
pdf 0301B&B_GBC3 178 KB

Copyright © 2018 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016