12° SEDUTA – CONCLUSIONI

Seminario 1993/1994
“NORMALITÀ E IMPUTABILITÀ NELLE QUATTRO PSICOPATOLOGIE”

 

 

Faccio il mio block notes, quello che si dice il block notes.

1. Super-eroi

Il primo si intitola Super-eroi. Abbiamo finora la verifica empirica: il campo dell’handicap in effetti è quello con cui mi confronto di più, intellettualmente o nel pensare. E’ diventato un termine di paragone. Se è giusta l’idea che ora dirò sui super-eroi, allora quest’idea stessa segnala empiricamente una volta in più che è vero che la formazione, vostra, è riforma e non apprendimento di ulteriori accezioni conoscitive. Mi è venuto a proposito di Sùper-Io, allora super-eroi. I super-eroi, io ne conosco un bel numero, Superman, Capitan America, e poi tutta una serie, e naturalmente il più intelligentemente elaborato Batman, i super-eroi sono vistosamente, non c’è una lunga dimostrazione da fare, sono una rappresentazione culturale di quel gruppo particolare di handicappati che sono gli idiot sàvant, di cui ha parlato l’anno passato il prof. Moretti. Ricordate? L’ idiot sàvant è quello che è anche peggio del solito handicappato della strada, l’handicappato comune; è quello che ha imparato tutta la guida telefonica, a moltiplicare numeri di quattro cifre, ossia delle super specializzazioni in abilità molto limitate, precisamente definite e sempre quelle. Le variazioni sono solo all’interno del numero di quattro cifre.

É per dire a tutti coloro che si occupano di handicappati che i libri di testo riempiono le edicole, perché le edicole sono piene di fumetti di super-eroi e anche ogni tanto il cinema. Questo per la vostra formazione, riforma pratica, è un’indicazione fra le tante raccoglibile dalla vostra individuale competenza, perché le edicole sono a disposizione di tutti. E inoltre se non tutti, almeno tanti, hanno già letto un po’ di fumetti. Se non che non gli è venuto in mente che si tratta precisamente di un caso particolare di handicap. E a poco a poco, grazie all’introduzione di queste cose che devo a Nietta, a poco a poco mi è venuto un certo occhio per quel tanto di abile che anche gli handicappati della strada, in qualche misura hanno.   …

Leggi tutto


Pronunciato il 24 febbraio 1994
Trascrizione a cura di Gilda Di Mitri
Testo non rivisto dall’Autore


Download

File Dimensione del file
pdf 940224SP_GBCc1 481 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.