3° SEDUTA – UN EROE DELL’AMORE

Seminario 2000-2001
IO. CHI INIZIA. LEGGE, ANGOSCIA, CONFLITTO, GIUDIZIO

NON  NOMINARE IL NOME DI DIO INVANO
L’enormità  della parola non pronunciata nel pensiero ossessivo. L’uomo per la legge.

 

Già è stato detto tutto, prima dall’eccellente e poi dal vivido brillante esempio presentato e commentato da Raffaella Colombo. Mentre ascoltavo pur avendo l’intenzione di dire qualcosa di ciò che ho preparato anch’io avevo piuttosto in mente, andava crescendo un pensiero, che è quello della portata, del valore pubblico di ciò che andiamo dicendo oggi e non solo oggi. Io direi anzi che il quesito, anzi il fine e il principio della portata pubblica — al momento non importa a proposito di questo pubblico se sono in centomila o in cento a starci a sentire — il fine e il principio della portata pubblica di quanto andiamo dicendo è nel cuore, nel genotipo, di ciò che andiamo facendo fin dall’inizio. E guarda caso siamo finiti per sporgerci sul diritto, fino al punto di qualificare come giuridico, ossia pubblica, la vita psichica.

Dire che la vita psichica è vita giuridica è dire che il singolo, con denominazione più classica, l’uomo è un fatto pubblico.

Sto già introducendomi alla nevrosi, e in specie ossessiva. Potrei dire elementarmente che cerco di dire in altri termini qual è la relazione del nevrotico, in particolare ossessivo, con il fatto che se fosse sano la sua vita psichica sarebbe una vita giuridica. Dunque “nevrotico = ne ha prese le distanze”. È malato per questo motivo. Ciò non vale solo per l’ossessivo.

La natura pubblicistica, come si dice in linguaggio giuridico, di ciò che andiamo dicendo deriva dalla definizione stessa dell’individuo. Notate che dopotutto abbiamo ragione a pensare come ambizioso, estremamente, quello che andiamo dicendo. …

Leggi tutto


Pronunciato il 13 gennaio 2001
Trascrizione a cura di Gilda Di Mitri
Testo non rivisto dall’Autore


Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.