4° SEDUTA – «SOL QUESTO PURE A DIO NON È CONCESSO…»

Seminario 1995/96
“Aldilà. Il corpo”, 2

 

 

  1. La struttura della paternità

Mara Monetti ha fatto opera di filologia poliziesca – importante branca della filologia – perché, avendo letto su una certa rivista teologica un articolo del 1981 firmato con lo pseudonimo Gioacchino – che in realtà all’origine sarebbe dovuto essere Joachim, richiamandosi un po’ al tedesco e un po’ all’ebraico – ha colto un’aria a lei familiare nel modo di confezionare frasi e parole da parte dell’autore. L’ipotesi da lei sviluppata circa la reale identità di questi era che, sotto lo pseudonimo di Gioacchino, lo scrivente fosse il sottoscritto. Il che corrisponde alla verità. L’articolo è dedicato al tema della paternità ed è stato notato come, in un’unica frase, la parola «aldilà» ricorra tre volte:

…ricaviamo questo dato: che l’apprensione umana del reale…

già questa espressione non mi dispiace: e servirà alla motivazione che darò della parola «esperienza»;

aldilà delle dottrine espresse attraverso l’intera storia del pensiero, aldilà delle stesse strutture operative e conoscitive esperite dal pensiero scientifico, è determinata con un’estensione e una profondità ancor oggi arduamente calcolabili, dalla struttura stessa della paternità.

Tutto ciò che diciamo, senza eccezioni, appartiene alla struttura della paternità.

Contrariamente all’idea del senso comune, la struttura «Padre» fa di questo tutt’altro che il Pater familias e il genitore.

Il pater familias era una cosa diversa per la semplice ragione che la famiglia alla quale ci si riferiva era la grande famiglia che includeva anche i servi.

L’ordine umano e la sua conoscenza…

mi rallegro che il tema della conoscenza fosse già incluso, senza distinzione fra pensiero pratico e pensiero conoscitivo

…vivono anche «in nome del Padre», ben aldilà di ciò che ogni pensiero tradizionale abbia mai concepito. La paternità si rivela essenziale alla concepibilità stessa del reale in intellectu come in sensu.

2. La psicopatologia non annulla l’aldilà

L’aldilà del quale parliamo e che costituisce il più alto livello logico che poniamo, non è un’attesa, una speranza, una previsione, una possibilità, ma è da noi proposto come un fatto: è il corpo, ben distinto dall’organismo che gli è subordinato.  …

Leggi tutto


Download

File Dimensione del file
pdf 960301SC_GBC3 548 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Contatore utenti connessi