5° – MA PERCHÉ? CONCLUSIONE

Corso 2007/2008
AMORE IMPUTABILITÀ TECNICA

 

 

Intanto grazie a Gabriella Pediconi, a Glauco Genga e a Mariella Contri per la cura indiretta per me, avuta attraverso la cura di una cosa scritta. Io non voglio i rapporti diretti, i rapporti con me passano attraverso questo o altro ancora. Non fidatevi mai dei rapporti diretti: “A tu per tu” è sulla strada dell’omicidio.

Certo, l’idea che ce la faremo, “Ce la faremo?”, o meglio, di fronte alla domanda “Ce la faremo?”, non bisogna confrontarsi con gli eserciti enormi del nemico, delle fiamme dell’inferno e aggiungete voi tutta la casistica della tipologia del nemico, i draghi etc. No, basta l’incrollabilità della festa di San Valentino, la festa dell’innamoramento, cioè del fatto che quei due andranno a rotoli tempo sei mesi, ma si fa la festa di San Valentino. È contro questo che cozziamo, non contro i panzer o eccetera dell’avversario forzuto; l’avversario non è forzuto. A volte nei tempi accade anche che siano eserciti, ma noi non abbiamo a che fare con gli eserciti, abbiamo a che fare con la festa di San Valentino, con la festa della Mamma, con la festa del Papà – cioè con il divorzio – con la festa delle Donne: vi pare che si possa qualche cosa contro questa serie di feste? Io rispondo di sì, ma di certo non combattendoci frontalmente contro: vi faranno a pezzi, o rideranno di voi; chi potrebbe pronunciarsi con un minimo pelo di critica sulla festa di San Valentino? Festa di San Valentino, della Mamma, del Papà, delle Donne, etc. L’avversario non veste le divise e le armi da fuoco, l’avversario veste abiti banali, in noi, nelle nostre teste.

Adesso ricomincio da capo. Anzi, volevo cominciare come inizio adesso. Facciamo che comincio adesso. Per me questo testo è una nuova alba che ha aspettato sei mesi, perché ci ho lavorato sei mesi. In principio avevo anche dei dubbi, dubbi ragionevoli: ci sono anche dubbi ragionevoli, non solo dubbi ossessivi, anzi, si riesce ad avere dei dubbi ragionevoli quando si esce dal dubbio ossessivo.

Leggi tutto


Pronunciato il 16 febbraio 2008
Trascrizione a cura di Sara Giammattei.
Revisione a cura di Glauco Maria Genga
Testo non rivisto dall’Autore


Download

File Dimensione del file
pdf 080216SC_GBC1 429 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.