5° – PRIMA RAPPRESENTANZA E PSICOSI, 2

5° SIMPOSIO
PRIMA RAPPRESENTANZA E PSICOSI

 

Solo un cenno perché è ora di andare e lo faccio solo perché a mio avviso serve come chiusa momentanea.
Intanto un elenco, un elenco pedante ma credo utile.

Alla fin fine quali sono le psicosi?
Io dico che sono queste cinque e se le nomino è perché le considero descrivibili: quando non c’è descrivibilità lasciate stare, diffidate.
Esse sono:

1. Schizofrenia
2. Paranoia
3. Psicosi maniaco-depressiva (espressione a cui resto attaccato, per non dire “bifasica”)
4. Melanconia (condivido l’idea che la melanconia sia non solo una psicosi ma genetica della psicosi)
5. Anoressia (ci metto anche l’anoressia).

Come breve premessa, io qualificherei la psicosi, anzi lo psicotico come stupido. Kraepelin, uno dei più grandi psichiatri del passato, diceva demente, più o meno è lo stesso.
Lo psicotico è stupido e banale; un bel giorno, malgrado tutte le storielle che facevano gli psichiatri scrivendo grossissimi libri, io ho trovato che il delirio è veramente una cosa banale, un “temino” in classe, da qualcuno che tiene male in mano la penna. È banale, sciocco, semplicista e porco, con una espressione lievemente più colta la chiamo anche viltà morale.

Ho già detto a proposito dell’intervento di Raffaella Colombo che se quella persona mi dice: “Ho fatto male a sposarmi, adesso la mia vita è finita”, io le posso solo dire che è una cretina. La frase non regge, non sta in piedi, non ha razionalità di nessun genere.

Bene, considero un personale successo l’essere arrivato ad alcune formule semplicissime per qualificare nevrosi, perversione, adesso psicosi e infine psicopatologia precoce.
La frase della nevrosi a partire dall’isteria è: “Aspettami, non vengo”, la nevrosi ossessiva sarà una variazione di questa formula. Della perversione ho detto la volta scorsa, la perversione è “Vabbè”, ovvero posto A e posto non A, “vabbè” significa che non c’è principio di non contraddizione, aggiriamo il principio di non contraddizione, A, non A, vabbè…

La psicosi si riassume tutta nella formula: “Ormai”, o “É fatta”. …

Leggi tutto


Pronunciato il 24 maggio 2014
Trascrizione a cura di Sara Giammattei
Revisione di Glauco Maria Genga
Testo non rivisto dall’Autore


Download

File Dimensione del file
pdf 140524SAP_GBC1b 244 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.