6° – CURA E GUARIGIONE

Corso 1992/1993
“PSICOPATOLOGIA”

 

 

L‘incontro di oggi, oltre a poche parole mie ora, è composto di due interventi; meglio: due tipi di intervento. Uno del Dr. Ambrogio Ballabio su “La psicosi”, così come due volte fa il Dr. Pietro Cavalleri…

Sono appena stato a un congresso all‘Università di Napoli. Non si può nominare uno se non ci metti il “professore” davanti. E poi, a tutti i costi, dovevo essere un “professore”! Non ho insistito, dicendo che sono un dottore, con la “dr.”, proprio perché sarebbe stato offendere la categoria universitaria, che sentiva il bisogno di nobilitarmi a tutti i costi. Chissà perché essere chiamato “professore”. Ora mi sta venendo così, ma poi riprendo subito il filo diretto. Anche secondo me questa è psicopatologia. E‘ certamente psicopatologia. Ci si può pensare in quale… Non avevo ancora fissato la mia attenzione su questo; quindi ci sto pensando ora. Potrebbe essere messo in una psicopatologia o da handicap psichico o da schizofrenia, la necessità di fare di un titolo, che è una classificazione — “professore” vuol dire una classificazione — per chi la pratica veramente, come pratica di vita. Chi ha visto veramente il funzionamento dell‘università, vede che il “professore” non è solo un titolo, una forma di reverenza, magari un salamelecco e finita li. No. Coloro per i quali è davvero una legge di rapporto o un sostituto di una legge sistematica dei propri rapporti, bè, lo troverei qualcosa di analogo a un manierismo schizofrenico.

Per definizione, non tutti i matti sono in manicomio. E quando, in seguito alla legge, in seguito al movimento di Basaglia, la Legge 180… e credo che la maggior parte di voi ormai sia fuori, non sia neanche più informata di queste cose: vi posso richiedere alzando la mano (scusate, è un modo di conversare come un altro) chi di voi ritiene di avere una certa familiarità sul puro piano informativo di che cos‘è la Legge 180, ciò che ha fatto Basaglia, cosa ne è conseguito? Chi di voi ritiene di essere informato di queste cose? Datemi questa informazione. Non è neppure la maggioranza di voi che mastica queste cose da primi anni ’70, fine ’60, chiusura dei manicomi, l‘antipsichiatria. Ecco, queste cose sono familiari solo a neppure la metà di voi.

Ecco, vedete. E non è il caso di tornare indietro, eh? Non è il caso di mettersi a parlarne.   …

Leggi tutto


Pronunciato il 6 febbraio 1993
Trascrizione a cura di Gilda Di Mitri
Testo non rivisto dall’Autore


Download

File Dimensione del file
pdf 930206SP_GBC1 465 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Contatore utenti connessi