6° – NON È VERO NIENTE. CONCLUSIONE

Corso 2007/2008
AMORE IMPUTABILITÀ TECNICA

 

 

Annotazioni dopo Vera Ferrarini e Alberto Colombo.

La fantasia aiuta, non bisogna essere contro niente e quindi neanche contro la fantasia; il cosiddetto fantasma è tutta un‟altra cosa.

La fantasia che suggerisco – fantasia facilissima per tutti – è quella di pensare ai selvaggi d’America, proprio quelli degli: “Huuu!” e dei copricapi di penne d’aquila o di gallina più modestamente, perizomi di foglie di banana – d’accordo nelle Americhe non c’erano banane ma possiamo unire continenti e immaginare anche questo -. Si capirà subito perché.

Io ho ricominciato – e con effetti anche per altri e poi si vedrà – il mio pensiero e la mia vita – dove questa e è già da mettere sotto il giudizio critico. Già diversi anni fa avevo notato che una nota rivista intitolata Vita e Pensiero contiene un errore, piccolissimo graficamente parlando come errore, perché è solo un accento sulla e. Guardate un po‟ il carattere in questo caso graficamente sensibilmente minuscolo dell’errore che è un errore cosmico: non è Vita e Pensiero, non sono da connettere Vita è Pensiero, in quanto il secondo ne è e ne fa la legge. Ecco, già una diretta contrapposizione alla vita è sogno, ma ora arrivo subito ai selvaggi. Io ho ricominciato il mio pensiero a partire dal giorno in cui io stesso (che non posso vantare la preparazione filosofica di Colombo ma, diciamo così, non sono digiuno anche nelle mie coltivazioni nei diversi anni della mia vita di storia e filosofia) tanti anni fa sono arrivato alla conclusione che basta, è finita lì con Cartesio che è il padre della filosofia moderna. Il padre della filosofia moderna – piaccia o non piaccia – è Freud.

Dunque si ricomincia da lì. Io ho provato nel mio piccolo, come si dice, a dargli un nome, pensiero di natura, ma non fa niente. Il pensiero di natura lo si ha per il solo fatto, che so, se si fa lo psicoanalista di applicare le regole della psicoanalisi; tutto lì, è proprio terra terra, senza cielo, il cielo è ritornato sulla terra.  …

Leggi tutto


Pronunciato il 15 marzo 2008
Trascrizione a cura di Sara Giammattei.
Revisione a cura di Glauco Maria Genga
Testo non rivisto dall’Autore


Download

File Dimensione del file
pdf 080315SC_GBC1 430 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.