7° – SCIENZA COME SCIENZA DEL MOTO DEL CORPO UMANO OSSIA PARTENDO DALLA FISICA

Corso 1998/1999
«SCIENZA» O DEI QUATTRO LEGAMI SOCIALI

 

 

Forse termineremo prima, perché mi accorgo di avere presunto troppo, ossia di riuscire oggi a proporre un ordine conclusivo, il che non è. C’è un disegno, non c’è ancora il raggiungimento di questo.

Adesso ascolterete solo degli appunti, in ogni caso attorno a un’idea che si può introdurre così, partendo alti alti, come la metafisica classica, dalla domanda «che cosa è questo?».

A questo altissimo livello ha già risposto molto recentemente il dottor Cavalleri con una barzelletta che è proprio una barzelletta del «che cos’è?», che parla di un vigile, malvagio, sadico, che vuole divertirsi con un automobilista. Ferma un automobilista e gli dice che gli deve dare una multa da un milione; l’automobilista cerca di difendersi, ma il vigile inesorabile comincia a scrivere. Poi si ferma e gli dice: «Però se le indovina un mio quiz, niente multa. Che cos’è quella cosa che ha quattro ruote, una carrozzeria, un motore di solito davanti, un volante…». «Facile — risponde l’automobilista — è un’automobile». «Eh, no, caro signore. Troppo facile. C’è la Fiat, la Mercedes, … Devo darle la multa». E riprende a scrivere. Si arresta una seconda volta e dice: «Le do ancora una possibilità: cos’è quella cosa che ha una ruota davanti, una ruota dietro, un telaio in mezzo, un manubrio…». «Facile, è una motocicletta». «Eh, no, caro signore. C’è la Cagiva, la Guzzi, …Non c’è più niente da fare» e si rimette a scrivere la multa. Il nostro automobilista ha ormai fatto a tempo a riprendere lo spirito e gli dice: «Guardi. Io sono avvocato nel più importante studio legale della città. Io le faccio causa per abuso di potere. Le faccio perdere il posto… Però se risponde al mio quiz… Che cos’è quella signora che alla sera passeggia lungo i viali avanti e indietro con la gonna corta corta, con la scollatura larga larga, con i tacchi alti alti?» «Facile — risponde il vigile — è…». «Eh, no, caro signore: c’è sua mamma, sua moglie, …»  …

Leggi tutto


Pronunciato il 27 marzo 1999
Trascrizione a cura di Gilda Di Mitri
Testo non rivisto dall’Autore


Download

File Dimensione del file
pdf 990327SC_GBCb1 577 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Contatore utenti connessi