7° SEDUTA – LA PSICOPATOLOGIA COME MALAVITA: QUESTA LA COMPETENZA

Seminario 1999-2000
LA SCIENZA DELLA PSICOPATOLOGIA COME SCIENZA DEL COMANDO

HANDICAP PSICHICO A CONFRONTO CON NEVROSI E NORMA, ATTRAVERSO L’ESAME DELLA DISTORSIONE CHE RISULTA NELLE SEGUENTI FACOLTÀ E ALTERNATIVE PRATICATE DAL SOGGETTO:
A) lavoro/domanda/iniziativa
B) talento negativo/diritto astratto/invidia

 

Solo due parole.

Una prima, ma questa parola era già uscita: stiamo parlando di malavita e della psicopatologia come malavitosità a partire dal bambino, anche molto piccolo; questa è un’esaltazione dell’umanità a partire dal bambino. Si chiama riconoscimento della capacità, proprio come si dice capacità di intendere e di volere. È la nostra moralità psichica, intellettuale-psichica, a non essere all’altezza del parlare della psicopatologia come malavita. In attesa delle indicazioni che verranno annunciate ora da Raffaella Colombo, io un po’ alla leggera, ma non fuori luogo, vi suggerisco come la migliore traduzione del trattamento della psicopatologia di ritornare a Sergio Leone: è un mondo di pura malavita in cui solo un esperto in malavita — e soprattutto in Il buono, il brutto e il cattivo — non è un’indicazione remota; bisogna saperne di malavita, a partire dal fatto che vi si appartiene ancora o vi si è appartenuto.

La seconda osservazione è che ogni tanto prendo l’occasione per ricordare che lo Studium Cartello non è questa sera, non è domani mattina, ma è il nesso fra questa sera e domani mattina, con il Corso.

È stata questa il dibattito in particolare di tutta la storia della psicoanalisi, in cui per Freud la psicoanalisi era il nesso fra questa sera e domani mattina, era il nesso fra i casi clinici e Il disagio della civiltà o L’avvenire di un’illusione e gli altri hanno completamente sballato. È tutto nel nesso fra domattina e questa sera. Tutto. Che poi si faccia un lavoro o un altro.

Download


Pronunciato il 14 gennaio 2000
Trascrizione a cura di Gilda Di Mitri
Testo non rivisto dall’Autore


Download

File Dimensione del file
pdf 000114SP_GBC1 268 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.