9° – POSITIVITÀ DELLE NORME INESISTENTI IN NATURA

Corso 1998/1999
«SCIENZA» O DEI QUATTRO LEGAMI SOCIALI

 

 

Vorrei fare una qualche osservazione. Forse è condivisibile un’osservazione che faccio da un po’ di tempo, ossia che alcuni millenni passati a discorrere di leggi di natura possono solo terminare con il rossore di coloro che ne hanno parlato. Non esistono in natura norme, non esistono in natura comandi; perché in natura vi siano norme e comandi bisogna che qualcuno ce li abbia messi. Non dico secondo il paragone del coniglio nel cappello del prestigiatore; è irrispettoso questo paragone. Ma pur sempre, norme e comandi sono in positivo, ossia qualcuno ce li ha posti. Noi diciamo sempre che dobbiamo parlare di diritto positivo quando si parla di diritto naturale, salvo la negazione più assoluta che abbia un qualsivoglia senso parlare di diritto naturale.

Noi sosteniamo che se parliamo di diritto naturale dobbiamo però individuare un diritto naturale positivo.

Un po’ più conversativamente io farei un’osservazione di questo genere, ossia che esiste solo legislazione. Lo stesso rapporto fra i sessi: è un delirio dell’umanità che esista attrazione sessuale. Un bel giorno gli uomini si sono inventati attraverso alcune scoperte molto empiriche che cominciano persino dall’esperienza autoerotica infantile che questa possibilità è percorribile. È così poco vero come falsificazione del delirio, della teoria del grande, dell’esistenza in natura di attrazione sessuale che ogni individuo di questo mondo allorché si trova alla presa con i sessi ha i suoi problemi. C’è un’infinità di persone che alla sola idea di avere relazioni sessuali gli viene l’angoscia. L’angoscia è una falsificazioni dell’idea che in natura esiste una cosa del genere tipo attrazione sessuale.

Faccio un secondo esempio: se nella vita individuale esiste un buono, meno buono, di una specie o di un’altra, vita sessuale è perché lì individualmente ognuno di noi ha fatto un lavoro legislativo a questo proposito. Legislativo disturbato, contraddittorio, inibito, felice, ma vi è stata attività legislativa individuale. E peraltro una cosa come la psicoanalisi è quella che dice: sei un disturbato riguardo alle azioni sessuali, come mille altre cose, e ciò che tu puoi fare — e ciò si chiama analisi — è ricominciare da capo con il tuo proprio lavoro legislativo individuale. Un’analisi è definibile così. Il concetto di guarigione non ha nulla a che fare con il concetto medico di guarigione ma con il rilancio di un’attività legislativa propria.  …

Leggi tutto


Pronunciato il 29 maggio 1999
Trascrizione a cura di Gilda Di Mitri
Testo non rivisto dall’Autore


Download

File Dimensione del file
pdf 990529SC_GBC1 463 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Contatore utenti connessi