AD FRANCISCUM. 7 – QUALCUNO SI È AUTORIZZATO

Lo hanno fatto in pochi:
sono quelli che mi fanno compagnia, amici del pensiero mio e altrui.

Uno di questi è Francesco di Assisi (ho appena ripubblicato sette miei pezzi su di lui):
l’unico errore che abbia commesso è stato segnalato recentemente da Maria Delia Contri, quello di domandare autorizzazione della sua Regola al Papa (Innocenzo III):
ammetto che è difficile rimproverargli questa limitazione della sua laicità, limitazione all’avere pensato che anche lui parlava urbi et orbi:
ossia che anche lui rispondeva alla domanda fatta a Gesù “Con quale autorità tu parli?”

Anche oggi resta quasi impensabile che uno possa autorizzarsi da sé non per selvaggeria spirituale né per la spontaneità del vento, bensì come realizzazione ponderata del diritto (“permesso giuridico”) affinché sia diritto.

Contestualmente, ho già osservato che l’idea francescana di povertà non riguardava anzitutto la Chiesa e la sua morale, bensì la Civiltà, ossia il salario come quello che fa del lavoro una merce e del lavoratore il bagaglio appresso della merce, benché giuridicamente libero di venderla (oppure disoccupato e affamato perché nessuno gliela compera).

É stato poi Marx (Lavoro salariato e capitale) a porre in luce il nesso lavoro/salario (vedi il mio Marx e Francesco, uomini di pensiero, 13 dicembre 2011). …

Leggi tutto

Pubblicato sul sito www.culturacattolica.it martedì 2 aprile 2013


Download

File Dimensione del file
pdf 130402CC_GBCb 221 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.