AD HONOREM

SABATO DOMENICA 11-12 OTTOBRE 2014
in anno 158 post Freud amicum natum

Ad honorem

 

 

Ho gradito l’articolo che Sandro Magister mi ha appena dedicato, intitolato Altro che Nobel. Amico ad honorem di Freud (espresso.repubblica.it):
così scrivendo egli ha inteso il mio pensiero.

Quanto al Nobel, spero che al Papa non lo diano, così come hanno fatto bene a non darlo a Freud (ma nel caso pazienza, la storia è fatta di equivoci).

Mi sono sempre dichiarato papista (parlo di un concetto), dopo anni di letture di Storia della Riforma e delle Chiese ortodosse, in cui dare del “papista” non era come dare dell’Illustrissimo:
Freud è stato l’ultimo pensatore concettuale, senza confondersi con Hegel:
la Psicologia si è voluta a- e anti-concettuale (emozioni, vissuto, interpersonale, concreto, attaccamento, tutto il cic-ciac della suburra mentale umana).

Anche Freud, per la sua via, si è qualificato papa (non cito) senza affatto convertirsi al Cattolicesimo (non me lo vedo un Freud “Marrano”).

Pochi giorni prima, Magister mi ha chiesto se il Papa avesse accettato, rifiutato, detto nulla:
gli ho risposto che non avevo ottenuto risposta, e che lo preferivo al mandarmi il frigorifero riservato a Scalfari e Odifreddi, cioè il frigorifero religioso:
ma non voglio né devo essere iniquo con il Papa, attribuendogli la categoria religiosa del cristianesimo, posseduta invece da Scalfari e Odifreddi, se pensa così lo dirà lui:
quanto a me, intendo il pensiero di Gesù come assolutamente non religioso, e con evidenza, pur essendo sempre stato servito nel piatto religioso, e tanto più dopo l’operazione classificatoria sporca fatta da Agostino (De vera religione), della quale il Profeta Muhammad ha poi approfittato per proporre lui la vera, kantianamente pura, religione (chapeau!)

Non dico nulla di strano,  la razionalità di Gesù (lasciamo per ora lì la parola “fede” che è la più equivoca di tutte) è quella di uno che sta bene nella sua pelle, di uno antiplatonico e antiparmenideo e in generale antiellenista, logico, santo senza sacro:
dopo, abbiamo dovuto aspettare un pensiero simile per diciotto secoli.

Mi si dice cattolico:
sì, ma con una mediazione successiva al pensiero di Gesù – pensiero a pieno titolo -, che non è né profeta né santone né saggio sublime, insomma il cretino del Cretinesimo.

PS

Vedo che l’account facebook di Sandro Magister si chiama “Settimo Cielo”, magnifico!, sospetto che il suo senso dell’umorismo comunichi con il mio:
infatti parlo da anni del “Simbolico” lacaniano come del “Cielo infernale”:
come abbiamo potuto non scoprire l’Inferno barocco? (“non è vero niente!”)

Apri file

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 141011TH_GBC3 134 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.