BALBUZIE

É un sintomo dell’apparato fonatorio che ho conosciuto personalmente, e che ricordo e considero con favore.

Pochi si accorgono, senza essere balbuzienti, della balbuzie del loro discorso sincopato, talora balbuziente fino al ridicolo di certe storielle o sketch.

Sospettando ciò nella presunzione, certuni aggravano passando all’afasia, non sempre muta anzi a volte perfino verbosamente faconda, nei casi peggiori saggiamente verbosa, censoria, tutta piastrellata senza lacune come i cessi delle stazioni (non è una volgarità gratuita):
per nostra fortuna siamo capaci di sintomi, corpi estranei rispetto alle piastrelle.

La balbuzie non fa legame sociale, ma non c’è legame sociale che di ex balbuzienti e memori del fatto.

martedì 9 novembre 2010

Download

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 101109TH_GBC3 250 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.