COLPO DI STATO, E DI CHIESA

SABATO DOMENICA 15-16 DICEMBRE 2012
in anno 156 post Freud amicum natum

 

 

Rieccoci a una discussione che credevo terminata già ai miei tempi liceali, ma mi sbagliavo:
infatti, anche ma non solo come psicoanalista, dovevo sapere che un conflitto ritorna sempre fin che non ha soluzione.

Si tratta di una disputa sulla laicità posta anzi presupposta in termini di Stato e Religione, sulla quale spendo una parola senza curarmi dei disputanti, di cui non è in dubbio l’autorevolezza né la rispettabilità:
anch’essi sono  rimasti intrappolati nell’essere i personaggi di una trama che è quella della non-soluzione stessa.

In breve, ambedue si sono attenuti a una trama Stato-Religione degna dell’Egitto odierno in cui si discute se mettere o non mettere la Sharia, cioè la Religione, nella Costituzione.

Ma tutto il nocciolo è il fatto che il cristianesimo non è affatto Religione,  anche se da venti secoli si continua a ripetere l’errore di questa sistematizzazione, che a sua volta comporta errori a cascata, o a “risulta”:
la parola “cristianesimo” non ha significato se non designa in partenza il pensiero di un individuo, di un Tizio non romano ma ebreo di nome Gesù, che da due decenni chiamo pensiero di Cristo.

É un pensiero a pieno titolo
– basta raccoglierne una decina di proposizioni a partire dalla proposizione antiontologica “L’albero, cioè l’ente, si giudica non dai suoi predicati ma dai frutti, e dunque dal lavoro per produrli” –,
proprio come è un pensiero quello di Platone, Tommaso d’Aquino, Cartesio, Hobbes, Freud:
è un pensiero esente da ogni traccia di religione.

Questo pensiero, riproposto per Articoli, è la Costituzione della Chiesa (se si vuole si potrà scrivere “Chiese”).

Non vedo speranza di laicità, da una parte e dall’altra, finché “Religione” permane come categoria sistematizzante inclusiva del cristianesimo (e dell’ebraismo):
sto ponendo l’accento sull’identità di errore, entro il quale rimane religioso anche il non credente o il diversamente credente:
devo ancora trovare chi non sia religioso, finché permane la categoria come non ulteriormente riducibile.  …

Leggi tutto

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dim.
pdf 121215TH_GBC3 121 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2019 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.