COSCIENZA DI RESISTENZA

C’è un fatto che sarebbe frivolo considerare solo curioso, perché invece è contraddittorio, drammatico davvero, l’unico dramma senza isteria, la quale non riconosce affatto la contraddizione:
esso è che la nostra prima “resistenza” non è al nemico malvagio, né a quello che getta gas nervino né a quello che vuole imporre la sharìa, ma al proprio pensiero stesso:
è la paranoia della vita quotidiana, che arriva fino alla psicosi paranoica.

La paranoia non è avversione verso altri bensì verso il proprio stesso pensiero, la prima rappresentanza, che poi riappare proiettato su altri (“è  stato lui!”, “che vuole da me?”).

Ed eccoci alla coscienza:
costituitasi la resistenza come ostilità al proprio pensiero, non solo la coscienza non può fare nulla, ma diventa l’agenzia dell’ostilità:
non c’è coscienza amica, ma solo pensiero amico.

La coscienza è l’io che non viene dopo, miseria superba, puzzolente Narciso testimonial dei deodoranti (anche intellettuali).

Il sapere è tutt’altra cosa (“lo so” e non “sono cosciente”), perché tra altre cose è anche sapere sulla coscienza, del quale la coscienza non vuole sapere, e nella sua ignoranza si erge a Tribunale:
a voi di individuare i vari Tribunali della storia, non quelli predisposti da una Costituzione.

Ne uccide più la coscienza che la spada, coscienziosa anch’essa.

venerdì 20 settembre 2013

Apri file

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 130920TH_GBC3 107 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.