CRIMINI DELLA PSICOLOGIA: LA “GIOVENTU’ SPENSIERATA”

Ho appena appreso dalla TV che il terrorista che in Tunisia ha appena ucciso, a sangue freddo e premeditatamente, 39 turisti era un giovanissimo con una vita normale, studente, socievole, osservante, non povero, in particolare c’è un video  che lo mostra piuttosto bravo nella Break-dance.

Il giornalista si è detto sorpreso dal trattarsi di un “giovane spensierato”, proprio mentre pensava accuratamente al massacro:
lo sarebbe di più se gli dicessi che è criminale anche la sua e generale e teorizzata idea della spensieratezza della bella gioventù:
e anche della bella infanzia, la stessa dei bei sanguinari bambini fotografatici dalla propaganda dell’IS.

Ci mancava questa Scuola di Psicologia sull’esistenza del pensiero infantile e giovanile:
di cui Freud parlava a fine Ottocento come di un’evidenza rimossa.

Ci mancavano questi cari giovani così pieni di Ideali!

La corruzione psicologica del pensiero, il nostro, non è minore della corruzione politica.

lunedì 29 giugno 2015

Apri file

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 150629TH_GBC3 87 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.