DONNA DI PROVINCIA

SABATO DOMENICA 7-8 LUGLIO 2012
in anno 156 post Freud amicum natum

 

 

Per la verità, Dante scrive “donna di province”, però …

In partenza c’è il celebre verso dantesco (Purgatorio VI, 78) in cui il buon Sordello di Mantova proferisce questa lamentazione sull’Italia:
non donna di province, ma bordello!

Si tratta della domina provinciarum, l’Italia appunto, signora o principessa, del Codex iuris di Giustiniano (“non est provincia, sed domina provinciarum”), che a sua volta riprendeva la  Lamentazione I, 1 di Geremia su Gerusalemme, la domina gentium o provinciarum ridotta in servitù.

Ebbene, al Liceo io e alcuni compagni blasfemi nei confronti di qualsiasi testo ci chiedevamo in che cosa fosse meglio una donna di provincia con le sue provinciali virtù rispetto a una p…na:
la letteratura ottocentesca si è occupata della questione, tra altri esempi quello della Signorina Fifì di Maupassant:
blasfemi e scandalosi ma non stupidi.

Nella modernità “provincia” significa distanza incolmabile dal cuore dell’impero, parvenu che non arriva mai a parvenir per quanti sforzi faccia nel maquillage sociale, culturale, morale:
diversi anni fa dicevamo ancora “piccoloborghese”, ma c’è stato nell’ex PCI chi si è affrettato a censurare questa parola-giudizio.

Domani aggiungerò degli esempi.

Apri file

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 120707TH_GBC3 116 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.