GLI SCUGNIZZI DI RAFFAELLO

Ne ho detto ieri, l’accento non essendo sulla povertà ma sull’essere anzitutto bambini di strada, o di piazza, o di foro, che pensano prima di pronunciarsi:
in loro non c’è debolezza infantile, o psicologia dell’età evolutiva.

Circa la figura di Gesù, non è il solito Gesùbambino autistico col pisellino, destinato a feticistiche nozze mistiche con la Santa:
e non è neppure un bambino (“s-pensierato” questo?):
a ben vedere è un uomo seduto in poltrona che con discernimento ascolta e guarda qualcuno prima di pronunciarsi.

Circa la figura della Madonna, leggere i passi di Freud che seguono (Lettere alla fidanzata, 20 dicembre 1883).

110411TH_image1

110411TH_image2

110411TH_image3

Freud scrive alla fidanzata Martha:
«sapevo che vi era anche una Madonna di Raffaello e finalmente la trovai (…) con molta gente in silenziosa meditazione davanti a essa. La conosci certamente, la Sistina. (…) Da quel quadro emana un incanto a cui non ci si può sottrarre (…) Quella di Holbein non è né donna né fanciulla, la sublimità e la pia umiltà non permette alcun dubbio sulla sua destinazione, quella di Raffaello invece è una fanciulla, cui si potrebbero dare sedici anni, e guarda con tanta freschezza e innocenza verso il mondo; e, un po’ contro la mia volontà, mi venne in mente che doveva essere stata una affascinante creatura umana, che risvegliava la simpatia, e non del cielo ma della nostra terra. A Vienna questa opinione è stata respinta come un’eresia; dato il breve tempo mi sarebbe sfuggita un’ampia pennellata attorno agli occhi, che dicono sia magnifica e ne faccia appunto una Madonna».

S. Freud, Lettere alla fidanzata, Boringhieri, Torino 1990, p. 71

lunedì 11 aprile 2011

Download

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 110411TH_GBC3 401 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.