I SANTI GHEDDAFI E AHMADINEJAD

Pubblichiamo volentieri questo articolo del Dott. Giacomo B. Contri. Lo stesso autore lo considera “un esperimento”; a noi sembra una pro-vocazione, nel senso dell’eccitare a un lavoro chi lo legge. La questione non è di poco conto, anzi è decisiva: il cristianesimo non è una religione. Auguriamo a tutti di leggerlo con profitto

Come i Santi Cirillo e Metodio patroni d’Europa, oggi Gheddafi e prima di lui Ahmadinejad si propongono come i nuovi evangelizzatori dell’Occidente, con esplicito invito a convertirsi all’Islam:
sono stati logici, come già il Profeta Mohammed circa quattordici secoli fa:
logici perché ormai eravamo a un soffio.

C’eravamo un millennio fa, quando Anselmo d’Aosta, “Santo”, ha fatto proprio il primo e unico postulato dell’Islam, quello per cui “Dio” significa “Dio è il più grande”:
dal quale Anselmo ha dedotto geometricamente l’intero cristianesimo, appunto more geometrico (come poi per un altro verso B. Spinoza, il super-scomunicato).

I. Kant ha denominato “argomento ontologico” quello di Anselmo (sul quale almeno Tommaso d’Aquino trovava da ridire), pur avendogli preferito l’argomento etico, e noi vediamo diffusamente un cristianesimo kantizzato (cose da non … credersi!):
… vedo benissimo un kantismo islamico, e d’altronde l’Imperativo categorico è bene assestato nell’Islam:
del resto Kant, che storceva il naso alla religione cristiana, oggi si convertirebbe all’Islam. “nei limiti della pura ragione”.

Ma a ben vedere ci eravamo portati vicini già sedici secoli fa, quando abbiamo classificato il cristianesimo come religione:
trascorsi più di due secoli il Profeta Mohammed ha dedotto, più logicamente di Agostino, che se proprio religio doveva essere, allora quella vera non era la cristiana bensì l’islamica:
tra l’altro, così facendo ha anche scoperto una saldatura Religione-Potere più forte di quella di Costantino.

Sappiamo che l’Islam va pesante con i musulmani convertiti alla religione cristiana, ma la pesantezza non è nella logica bensì nella saldatura tra logica e Potere.  …

Leggi tutto

Pubblicato sul sito www.culturacattolica.it  venerdì 17 settembre 2010


Download

File Dimensione del file
pdf 100917CC_GBC3 384 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Contatore utenti connessi