IL TRIBUNALE FREUD E IL SUO IMPUTATO

Condensazione del testo introduttivo al Corso 2006-2007 dello Studium Cartello intititolato: Il Tribunale Freud, come Tribunale giudicante là dove altri non lo sono, e aldilà dei Tribunali Russell e Foucault.

Servendoci dei tradizionali termini freudiani:
il Tribunale Freud processa il “Super-io”. Cioè: l’Inquisitore peggiore di tutti diventa l’inquisito.

L’estensione del campo denotato da questa parola è enorme, oltre che abnorme: è un intero mondo – io lo chiamo il Mondo giovanneo –, il mondo dell’imputabilità sommersa.

Rammento soltanto, come esempio di rilievo, che Freud individuava il Superio anche nella Legge morale di Kant, cioè nella Cultura e non solo nelle vicende “private”. E’ questo “non solo” a fare, di Freud, Freud. Purtroppo gli psicoanalisti hanno preferito la scissione (non J. Lacan).

Grazie a un tale Tribunale l’accusatore, censore, controllore, istigatore, inibitore di sempre, passa a imputato. Il mondo dell’imputabilità è rovesciato, o meglio rimesso sui suoi piedi a beneficio di tutti.

L’imputazione è quella di attacco al pensiero (individuale), con la conseguenza di un danno – ci vuole il corpo del reato: ecco Freud –, di cui la psicopatologia sta al cuore.  …

12 ottobre 2006

Leggi tutto

Pubblicato su www.studiumcartello.it


Download

File Dimensione del file
pdf 061012B&B_GBC3 108 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.