IN PRINCIPIO

Il sogno, ha appena detto Raffaella Colombo, è il pensiero che non chiede permesso:
non contro qualcuno, e neppure nel senso di prenderselo con sottrazione ad altri, e senza la briga e fatica dell’opposizione e della disobbedienza:
ma semplicemente perché lo ha preliminarmente senza conflitto.

É un pensiero di legittimità già costituita per il solo fatto di essere pensiero.

Ne è un esempio il complesso edipico:
anche agli psicoanalisti “ortodossi” del passato sfuggiva che il complesso edipico descritto da Freud è un pensiero di coniugio legittimo, e come tale un pensiero già maturo e civile:
proprio come lo è il regime costituzionale del permesso.

Non si principia dall’avversario:
solo poi arriverà la metafora delirante detta correntemente “il mondo che mi circonda” – tolemaismo paranoico in cui taluni navigano come in Internet –, che è il mondo in quanto non esiste.

martedì 16 aprile 2013

Apri file

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 130416TH_GBC3 108 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.