INIZIO. IO CHI SONO: IL PADRE SIGNORE DIO TUO E DEI TUOI PADRI. DEL MODO DI PRODUZIONE DEL REALE COME BENEFICIO E CONOSCENZA

Corso 2000/2001
IO. CHI INIZIA. LEGGE, ANGOSCIA, CONFLITTO, GIUDIZIO

 

Grazie. Inizio il ripasso.

Io non so se tutti i presenti hanno ricevuto la lettera di inizio anno, in cui suggerivo che il lavoro di quest’anno sia un ripasso, anche alla lettera, nel vecchio buon senso scolastico: si ripassa il lavoro di tutti questi anni. Salvo quando da studenti si è già disturbati, il ripasso è riposante.

Vero è che giocavo leggermente sulla parola, trasformando la parola «riposo» nel verbo «ri-posare»: posare, porre — attività positiva — una nuova volta. Anzi, sono contento che quasi senza pensare ho tradotto il ri- di riposare con l’aggettivo «nuovo», perché — e so che è una correzione che sempre va fatta — l’idea di ripetizione suona come quella di ritorno a prima, di arresto, o passo indietro, quantunque benefico. In fondo il nostro intelletto dobbiamo ripartire dal considerarlo come fatto, nel migliore dei casi, non tanto bene, dopo le vicende che ci sono occorse, individualmente o nei nostri padri. Come dice quel detto di non so più che punto biblico «I genitori hanno mangiato l’uva acerba e sono rimasti legati i denti ai figli».

Questo è il nostro caso; il nostro di tutti. Bisogna saperlo. E dunque è un intelletto che funziona abbastanza spesso in modo tale che anche una buona parola o una buona frase — e tra poco avrò l’occasione di darvene qualche esempio — viene sentita con l’orecchio e tradotta nell’intelletto nella sua variante peggiore. In questo caso, la parola ripetere, il suono sensibile, sensazione uditiva «ripetere» si traduce intellettualmente come regredire, come tornare indietro. …

Leggi tutto


Pronunciato il 10 novembre 2001
Trascrizione a cura di Gilda Di Mitri.
Testo non rivisto dall’Autore


Download

File Dimensione del file
pdf 001028SC_GBC1 432 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.