IO. CHI INIZIA.
LEGGE, ANGOSCIA, CONFLITTO, GIUDIZIO

C’è inizio se, perché, quando, «Chi» inizia: «Chi» è soggetto dell’atto (reale) in ogni vita individuale nell’universo.

Si concludeva con questi termini l’anno 1996/97 dello Studium Cartello.

Dopo l’accrescimento risultato dai tre anni successivi, lo Studium ne riparte.

Con un incremento: l’Io si fa istanza – opportuna parola freudiana – legittima e normale di difesa o tutela di Chi.

Salvo vizio o patologia così che anche la difesa risulta, non assente, ma viziata o patologica.

Il Decalogo, come si vede nei titoli, è stato prescelto come buona pista da percorrere: in esso è immediatamente posto l’Io, nel suo corpo, come punto di imputazione.

Il senso dell’imputazione è precisamente definito da Hans Kelsen: «L’uomo non è imputabile perché è libero: l’uomo è libero perché è imputabile».

 

Leggi online

Download


Download

File Dim.
pdf 2000_IO_CHI_INIZIA 85 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2019 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.