LA META-BANALITÀ DEL MALE

La metafisica plurimillenaria è una banalità orchestrata (da “orchestra”).

L’Isis è i Wiener Philarmoniker del sublime, l’essere del delightful horror di Edmund Burke.

La TV non ha censurato l’horror ma il delightful:
infatti quanti orribili Lager abbiamo visto senza censura?

Si è trattato di una lezione accademica ipermoderna di filosofia, con effetti speciali:
il Nazismo andava ancora in bianco e nero.

Coglie di sorpresa la timidezza dell’insegnamento universitario.

(dalla mia Prefazione del Laboratorio filosofico di Freud, Sic Edizioni, a cura di Verenna Ferrarini, imminente).

Apri file

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 150316TH_GBC3 107 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.