LA SALVEZZA DI JUNG

Ho sottomano e sott’occhio da tempo questo Libro rosso (nulla di maoista). Liber novus di C. G. Jung, Boringhieri, Torino 2010:
non proverò neppure a descriverlo.

La salvezza di Jung sono io:
la mia operazione salvifica è semplice, consiste nell’avergli trovato posto nella mia biblioteca freudiana, che a sua volta è nella biblioteca del Pensiero di natura costruito a partire da quello di Freud:
il suo posto è nel settore “Occultismo”.

Rammento quel passo di Freud riferito da C. G. Jung [1]:
“Contro la nera marea di fango dell’occultismo” (mi resterà da descrivere le qualità in-nobili di esso).

Gli occultisti non sono poi tanto occultisti, ci vuole un certo razionalismo occultato cioè un atto per fare occultismo (parlo di truffa).

In questo modo io salvo anche i dannati, non li mando all’Inferno:
l’operazione salvifica è la stessa, la mia biblioteca ha il settore “Inferno”

(ma oggi non lo chiamo più “Inferno”, e non è una semplice faccenda di nomenclatura).

Il potenziale dannato è salvato dal semplice suo passare a collocare la memoria dei suoi atti nella mia biblioteca:
naturalmente potrebbe non farlo, malgrado i miei reiterati inviti, e allora poiché non esiste salvezza forzata non mi resterà che dirgli:
“Ma va’ all’ … inferno!” con la “i” minuscola, senza mandarcelo e senza spendere un euro in carbone perché farà tutto lui:
infernale è l’angoscia.

Nella mia biblioteca c’è un posto anche per I. Kant con la sua ragion criminale [2].

Ho già parlato della psicoanalisi come Purgatorio senza pena.

Ma non manco neppure di Paradiso, però non lo scrivo altrimenti lo prescrivo, cioè l’errore plurimillenario che prescrive tutto a tutti “Dio” compreso:
se Egli si degna di esistere, essere a parte, si prenderà le sue libertà:
era sulla strada giusta L. Signorelli nella Resurrezione della carne del Duomo di Orvieto.

_____________

[1] C. G. Jung, Ricordi, sogni, riflessioni, a cura di Aniela Jaffé, Rizzoli, Milano 1978, p. 191.
[2] Michael Gregorio, Critica della ragion criminale, Einaudi, Torino 2006.

mercoledì 25 maggio 2011

Download

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.