L’I.V.A. MORALE

Sto pensando alla proibizione islamica degli alcolici:
per non scrivere un trattato ecumenico tralascio il caso della carne di maiale per ebrei e musulmani, e il particolare trattamento del sesso per i cristiani.

Le ragioni biologiche non hanno a che vedere, ogni medico sa che un bicchiere di vino a pasto fa bene, e allora perché la proibizione?

La ragione è semplice, e attiene all’essenza della religione come Freud osservava:
in quanto nevrosi collettiva essa risparmia le pene, almeno in parte, della nevrosi individuale, angoscia e senso di colpa:
ecco allora il rimprovero del Grande Inquisitore dostoevskiano a Gesù, di essere impietoso nel lasciare i singoli con la propria nevrosi, mentre lui Inquisitore è pietoso perché gliela alleggerisce per mezzo della religione cioè di formazioni mentali collettive buone per le masse.

Ebbene, una di queste formazioni è proprio il sacrificio uguale per tutti:
la proibizione pura in quanto sacrificio risparmia al credente, come una tassa uguale per tutti o come un’IVA morale, almeno una certa misura di senso di colpa o bisogno di pagare, che altrimenti sarebbe devastante, o una certa misura di angoscia (che è il senso di colpa stesso).

Ne segue che il sacrificio è fidelizzante per gratitudine al risparmio di pena che comporta.

Sbagliano coloro che fanno discendere il senso di colpa, o di debito da pagare, dalla religione:
al contrario, questa lo seda e lo amministra senza risolverlo.

C’è analogia con l’idea infame di “Patria” in tante guerre moderne che si rintraccia nella frase “Ho versato il mio sangue per la Patria”, o anche “La sua morte non fu vana”.

Quanto al sacrificio sessuale il fine è lo stesso, ma un’altra volta.

PS

É chiaro che Freud ha indicato, per la risoluzione di angoscia e senso di colpa, un’altra via che è di verità.

venerdì 28 settembre 2012

Apri file

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 120928TH_GBC3 93 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.