L’UOMO COME ENTE GIURIDICO

Corso 1996-1997
ISTITUZIONI DEL PENSIERO LAICO: L’ESPERIENZA GIURIDICA

 

 

  1. ADAMO E EVA

“Adamo e Eva, la sera, vestivano l’abito da sera”: questo aforisma introduce il tema del Corso. Il corpo non ha abito (e per ogni gentleman che si rispetti, possibilmente “da sera” la sera, “da mattino” il mattino): l’abito fa l’uomo, il corpo d’uomo e di donna. Ma è l’abito per chi? È l’abito al servizio della differenza uomo/donna e di ambedue  per tutti gli  altri: l’abito fa  l’abitato, abitudini cattive comprese. Le cattive abitudini confermano che non c’è non-abito, non-etica. Ma c’è etica ed etica (esempio: il Nazismo è stato un’etica). Una è giuridica.

Il testo delle origini dice molto bene che la nudità non esiste, se non nella vergogna. La nudità è un artefatto maligno, noi diciamo: patologico. Il fatto che, salvo forse un’eccezione, nella storia dell’arte riferita alle vicende della storia detta “sacra”, Adamo e Eva siano rappresentati nudi, eventualmente con la solita ridicola foglia, si presta a molti commenti. Innanzitutto uno: quella nudità con opzione di foglia testimonia soltanto la povertà psichica della cultura che rappresenta i progenitori in una nudità inesistente, senza abito. La misera foglia è solo il simbolo della povertà intellettuale di quella specie di pensiero. Adamo e Eva esistono solo nell’abito da sera. Un aforisma come questo può essere formulato con un enunciato di portata più generale: in principio era la civiltà. L’abito da sera la simbolizza.

Sto introducendo il Corso di quest’anno – L’esperienza giuridica. Istituzioni del pensiero laico – non solo perché vogliamo confrontarci con tanti e vogliamo discutere la dottrina che insegniamo, ma anche perché questo è il modo per procedere nella nostra capitolazione e ri-capitolazione. “Istituzione” è parola intellettualmente forte; la nostra prima affermazione è che l’uomo è un’istituzione ambulante (non è solo “persona fisica”): non vi sono l’uomo nudo da una parte (cioè non-istituzione), e la civiltà, la cultura, il diritto, lo Stato, la religione dall’altra. La prima istituzione è quella che, in quell’antica lingua, si chiamava Adamo, che sta a dire “l’uomo”. L’uomo è un’istituzione che incontra istituzioni. In definitiva: non c’è Natura/Cultura. …

Leggi tutto


Pronunciato il 30 novembre 1996
Trascrizione a cura di Gilda Di Mitri
Testo non rivisto dall’Autore


Download

File Dimensione del file
pdf 961130SC_GBC3 311 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2019 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.