NATALE E INQUISIZIONE

Tu scendi dalle stelle …”:
ma prima che mi venga l’orticaria preferisco partire da un passo indietro.

C’era una volta l’Inquisizione, quella che ha dato la prima massacrante prova di sé nella Crociata anticatara, seguita da altre prove non edificanti:
provo ora a riattualizzarla, rivolgendola senza sete di sangue a cose interne alla storia del cristianesimo.

Muoverò, visto che siamo a Natale, da “Tu scendi dalle stelle[1], inchiestando (“Inquisizione”):

1.

che c’entrano le stelle?, quegli insulsi ammassi incendiari di gas polveri rocce, che stanno in “Cielo” solo per un banale relativistico illusorio punto di vista percettivo:
un altro celebre canto natalizio peggiora le cose, “Astro del ciel”, eresia somma.

2.

più avanti si dice “Ahi, quanto ti costò / l’avermi amato”, e inquisisco:
ma come gli viene in mente di vincolare amore e costo, perdita, impoverimento?;

3.

e infine “quanto questa povertà / più m’innamora / giacché ti fece amor, / povero ancora!”, con l’inquisizione:
ma quel Tale del Natale (“Gesù”) non considerava l’umanità come un profitto personale?, una conquista, una ricchezza. tanto da tenersela stretta per tutti i tempi (“Ascensione”, così dicono i testi).

E risiamo così ai giorni nostri, con il loro immenso equi-voco di amore e miseri-cordia, e l’altrettanto immenso errore sulla povertà:
che non è mancanza di soldi ma mancanza di soci (con i quali soltanto si fanno anche i soldi).

In mancanza di soci alcuni fanno as-sociazioni per delinquere, ragionando che è sempre meglio che essere poveri! (antica questione del Diritto, penso a Kelsen).

La mia Inquisizione proseguirebbe su molti Insospettabili dei secoli, senza sangue né fiamme, con imputazioni miti semplicemente perché vere.

Buon Natale!:
riprenderò lunedì 11 gennaio 2016.

______________

[1] Si tramanda che questo canto è tratto, abbreviato e italianizzato, dal lungo canto in napoletano “Quanno nascette Ninno” (1754) di Alfonso Maria de’ Liguori. Non ne sono certo.

mercoledì 23 dicembre 2015

Apri file

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 151223TH_GBC3 128 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2019 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.