OSCURANTISMO-OCCULTISMO

PaTeologia vs verità come imputazione

 

 

Spunto, una battuta di Altan. Dialogo in cui uno dice:
– Siamo in piena deriva oscurantista.
L’altro replica:
– Calma: diciamo che cominciamo a vedere il buio in fondo al tunnel.

La battuta è buona, peccato che l’Autore rimanga tradizionale: non solo perché i due interlocutori sono rappresentati come prete e suora, roba vecchia; ma anche perché la frase stessa – “vedere il buio in fondo al tunnel” – supera l’oscurantismo nell’occultismo, ossia nell’oscurantismo c’è stato… progresso. Il monopolio di esso ha cambiato mano: l’oscurantismo era una cosa troppo seria per lasciarlo ai preti.

I preti a loro volta, accusati di oscurantismo, sono tentati di difendersi cercando scampo nell’occultismo, ossia diventando… progressisti.

Occultismo significa, in generale, un terzo occhio supervedente sopra i normali primi due. Il modello del suo buio non è quello della cecità né dell’assenza di luce, ma quello dell’esautorazione della vista proiettandole una luce negli occhi, privandoli della competente facoltà di discriminazione e giudizio. L’oscurantismo tradizionale attaccava gli occhi reali, era repressivo di sensi, moto, pensiero; l’occultismo afferma occhi soprareali al posto di comando su quelli reali, è istigatorio, imperativo, i suoi inesistenti occhi “vedono il buio in fondo al tunnel”. Esso è innovativo in quanto neoformativo in senso neoplastico, con tutta la neoproduzione semplicistica tipica della neoplasia. Siamo arrivati alla neoplasia da Cultura anche se si combattono i cancri da Natura.  …

12 luglio 2004

Leggi tutto

Pubblicato su www.studiumcartello.it


Download

File Dimensione del file
pdf 040712B&B_GBC3 119 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.