PAPA-ISLAM

TRIBUNALE FREUD

 

É grossa!

Ma non tutti i mali vengono per nuocere.

Infatti, malgrado la durezza della polemica l’Islam offre oggi al Cristianesimo l’occasione di uscire da un suo bimillenario equivoco: l’equivoco religioso. Con il suo intervento in Germania il Papa l’ha sollecitata (l’occasione, non la polemica).

Già una volta aveva provocato urbe e orbe, cioè si era esposto, senza però che qualcuno si accorgesse dell’enormità: dedicando la sua prima enciclica all’amore. Così facendo faceva molto di più che cercare di spostare le montagne: infatti tutto il mondo non solo ha sempre dubitato della possibilità dell’amore (già Omero e i Tragici), ma anche che questa parola possa avere un significato aldilà del vaudeville (salvo la perversione dell’amore cortese).

Su tale significato e possibilità Gesù aveva speso tutte le sue carte, cioè si era esposto estremamente. Lo stesso Islam se ne è tenuto prudentemente lontano, senza esporsi, ripiegando sulla misericordia (misericordia e amore non sono affatto la stessa cosa).

Nella stessa casa cristiana alberga da sempre un equivoco amoroso – l’amore come innamoramento, sia pure distinto in finito e infinito, umano e divino –, che appaio a quello religioso.  …

19 settembre 2006

Leggi tutto

Pubblicato su www.studiumcartello.it


Download

File Dimensione del file
pdf 060919B&B_GBC3 132 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.