PSICOLOGIA CRIMINALE ENDEMICA

Mi hanno rimproverato per essermi descritto (mercoledì 10) come già bambino criminale eppure “buon” bambino:
qui è tutta la psicologia, sia corrente che paludata, a mostrare il suo rotolone decerebrato, dato che il bambino non è né buono né felice né s-pensierato, ed era già Freud a osservare che non esiste innocenza infantile.

Ma lo osservava (ed ecco perché Freud mi è piaciuto) per aggiungere che per il bambino “la via dell’innocenza è ancora tutta da percorrere”, ossia ciò che ho appena detto io a proposito del progresso ossia passo in avanti dal simile al prossimo:
e infatti il primo pensiero verso il fratellino neonato è di omicidio, salvo soprassedere (intervallo importante ma non osservato) e ripensarci fino a farsene un compagno, cioè ha cambiato “linea”.

Con altre parole, il pensiero arriva da solo al 5° Comandamento [1] :
ciò è dimostrabile per tutti i Comandamenti.

Il pensiero del bambino non manca dunque del pensiero dell’omicidio, ma sconnesso dal passaggio all’atto:
lo è in forza di un’altra connessione, quella al passaggio dal simile al partner:
l’omicidio è la regressione da questa connessione.

Questa connessione, ancora integra nella nevrosi, è assente nella psicosi e nella perversione.

Nella società questa connessione, anche se non cola il sangue in piena, è rara e labile.

PS

In epoca di Papa Francesco bisognerebbe coltivare questa domanda:
come far passare il povero dal simile al prossimo?:
finché è simile non si può amare il povero.

_____________

[1] Rapidisssima allusione a uno storico dibattito moderno, ben condotto soprattutto da H. Kelsen.

lunedì 15 luglio 2013

Apri file

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 130715TH_GBC3 100 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2020 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.