QUATTRO OSSERVAZIONI SUL CAPITALE FINANZIARIO

Mi inoltro dopo ieri.

Siamo alla ricaduta cioè alla caduta rinnovata in un vecchio errore, quello di considerare i capitalisti dantan, – quelli dell’economia detta reale, produttiva di beni e servizi – come una classe di affamatori del popolo.

Suggerisco di cominciare a farsi un’idea di quel quid che è detto “capitale finanziario”, in un momento in cui, secondo la predizione di Marx, questo sta mangiandosi vivo il capitalismo precedente, e senza potere più contare su una bella guerra mondiale risanatrice come sette decenni fa, dato che oggi essa procurerebbe in poche ore l’estinzione nucleare universale (pochi si accorgono che questa è un’aspirazione diffusa e anche già nota).

Dalla mia cattedra non posso aspirare a docȇre (ma chi può farlo?), per ora posso redigere una quadruplice annotazione:

1. la prima non nuova (già Marx) è quella che osserva che questo capitale salta a piè pari merci e mercato:osto D come denaro e M come merce, si passa da D-M-D a D-D;

2. la seconda, che non mi risulta fatta né consueta e risaputa, è quella che osserva che il capitalista finanziario non tratta mai con “gente”, individualmente o a mazzi (più pulitamente detti “insiemi”), al punto che possiamo chiederci se, pur esistendo i capitalisti finanziari, esista il capitale finanziario, dato che non tratta con niente e nessuno;

3. la terza osserva che il capitalista finanziario non risponde delle sue azioni, cioè è al di sopra di ogni imputabilità:
di esso non potremmo neppure dire che nutre delle ideologie, né che aspiri al dominio del mondo, perché non pensa (neppure male), e non desidera (neppure sulla pelle degli uomini);

4. e in fondo, anche sul capitalista finanziario non abbiamo da sapere gran cosa salvo che, a differenza da tanti altri individui umani, è indifferente al numero di zeri delle cifre che tratta, il suo animo non è turbato né commosso, il suo è un “sacro” simbolizzato da uno zero fatto di zeri:
salvo questa forma propriamente favolosa-istica di intelligenza, per il resto potrebbe benissimo essere un autistico con insegnante di sostegno,
o un “Dio” neppure maligno.

Nella sua indifferenza soggettiva (ma c’è soggetto?) e operativa, sembra uno come tanti di noi:
indifferente, neanche ostile:
bonhomme o bonnefemme (in francese non si dice, dovrei dire bonne femme come bonhomme).

Questa sì è un’osservazione notevole:
il capitale finanziario interpreta una variante umana, la quale a sua volta non ha di che vantarsene.

martedì 15 maggio 2012

Apri file

Pubblicato su www.giacomocontri.it


Download

File Dimensione del file
pdf 120515TH_GBC3 155 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Contatore utenti connessi