QUID AMOR?

La nascita della parola “amore” non è un sicuro buon segno, introduce la tentazione a separare l’esperienza tra amore e diritto, sostanza e forma, concreto e astratto, cuore e mente, interiore e esteriore, emozione e rappresentazione:
ne va, come in un divide et impera, della vita personale nelle formazioni collettive.

Il pudore dovrebbe riguardare l’amore non i sessi.

La parola “amore” non è primaria, nel miglior dei casi è un pleonasmo, un sinonimo fungibile.

Essa presuppone immediatezza (vedi “innamoramento”, secondarietà dell’atto, stregoneria (amore come fattura, malocchio), “datità” con una torva parola filosofica:
non designa l’artificio di un’arte da lavoro (propongo amor gratia artis come ars gratia artis), non è coniugata con la soddisfazione che risulta da un’elaborazione, si gargarizza con la parola “felicità”.

Parola di un’aspirazione a un presupposto successo illusorio, ha avuto successo come parola:
designante la miseria dell’amore platonico, figlio di due poveracci.

Possiamo però non disfarci della parola “amore” orientandola a designare l’appuntamento fatto regime e arte a ogni livello e caso, un’idea quasi assente nella corrente pratica povera del linguaggio:
il regime dell’appuntamento non è soggetto alla delusione dell’illusione.

Innamoramento, dono, politica di massa, usano e abusano della parola “amore”, il che almeno non fanno, con residuo pudore, produzione capitalistica e lavoro salariato con il loro sfruttamento: nel regime  dell’appuntamento,   favore con profitto, uno sottopone a sfruttamento l’investimento dell’altro.

La domanda quid amor? va associata alla domanda quid ius?, tradizionalmente affidata ai filosofi del diritto (non ai giuristi), mentre la prima lo è alla letteratura e alla canzone.

Giacomo B. Contri

Milano, sabato 1 settembre 2018

 

Apri file

Pubblicato su societaamicidelpensiero.it


Download

File Dimensione del file
pdf Q_2018_2019 598 KB
pdf 180901SAP_GBC3 - testo della presentazione 117 KB

Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Copyright © 2021 Giacomo B. Contri - C.F. CNTGMB41S04E379X
Copyright - Contatti - Tutela della Privacy - Cookie Policy


Credits


Data di pubblicazione: 05/06/2016



Su questo sito molte funzionalità sono rese possibili dall’uso di cookie (tecnici o di terze parti) che vengono installati nel Suo dispositivo.
Per l’uso dei cookie di terze parti abbiamo bisogno del Suo consenso: per sapere quali usiamo e come gestirli può leggere la nostra COOKIE POLICY e decidere liberamente quali attivare o come bloccarli; in questo caso alcune funzionalità potrebbero non essere più disponibili.

Contatore utenti connessi